mercoledì 11 ottobre 2017

5 Registi per 5 Capolavori, Prima parte!



 Cinema Solstizio
5 Registi per 5 Capolavori, Prima parte!

Ogni regista ha il suo capolavoro, quel film per cui viene ricordato anche dai più ignoranti del mondo del Cinema, quello che possiamo definire “il Film di…!”.
Certo la mia è solo un opinione basata sui miei gusti, ed è per questo che mi farebbe piacere conoscere la vostra opinione sulle mie combinazioni, e conoscere la Vostra combinazione Regista-Film, sia su questi primi cinque registi sia sui prossimi, che saranno: Clint Eastwood, Tim Burton, James Cameron, Guillermo del Toro e George Miller.

 

Voglio cominciare con Ridley Scott, certamente grande regista con tanti capolavori nella sua cinematografia, io però ho scelto “Blade Runner”.
La mia combinazione è Ridley Scott-Blade Runner, perché è il film secondo me che ha fatto nascere un nuovo genere “cyberpunk” (Bruce Bethke).


 

Steven Spielberg, qui i titoli si sprecano, e sceglierne uno tra i tanti è molto difficile, Lo squalo, Incontri ravvicinati del terzo tipo, E.T. l'extra-terrestre, Schindler's List o Salvate il soldato Ryan, in questi due ultimi ha visto anche un oscar, mi tocca scegliere un film che ha dato una svolta geniale al suo genere, “Lo Squalo” (Jaws)! Il film che diede la svolta definitiva alla New Hollywood.
Jaws vinse 3 premi Oscar e tantissimi altri premi, è in classifica come uno dei migliori film di tutti i tempi, ed è il capolavoro che ha consacrato Steven Spielberg, regista all’epoca poco conosciuto.


Stanley Kubrick, devo dire che in questo caso non ho fatto molta fatica a scegliere, non perché mi sia piaciuto un solo film, anzi! è difficile trovare un film di Kubrick che non sia un capolavoro, ma… faccio un gioco con voi, senza che ci pensiate, così a freddo, ditemi un Film di questo geniale e avanguardista regista! “2001 Odissea nello spazio”! Film di fantascienza del 1968, effetti speciali favolosi e senza le tecnologie moderne della Computer grafica, questo film è pura arte.



Francis Ford Coppola, Ok! Vogliamo dirlo tutti (o quasi) in coro!?…3…2…1. “The Godfather” (Il Padrino).

Una pietra miliare della storia del cinema, film che ha consacrato attori del calibro di Al Pacino, James Caan e Robert Duvall; e pensare che Coppola non fu né la prima né la seconda e neanche la 5 scelta, ma la produzione era da capire, perché dare fiducia a un regista semisconosciuto, non era facile per la Paramount che aveva puntato molto su questo film, che alla fine intasco, solo negli Stati Uniti, 135Milioni di dollari, in più gli Oscar come Miglior film, Miglior attore protagonista a Marlon Brando e Migliore sceneggiatura non originale a Francis Ford Coppola e Mario Puzo, ai Golden Globe arrivò per Francis il premio come Miglior Regia.



Quentin Tarantino, il regista che non ha vie di mezzo, lo si ama o lo si odia, cercare di definire che genere di film crea Tarantino è impossibile, Peter Bogdanovich è arrivato a definirlo “il regista più influente della sua generazione”; Una cosa va riconosciuta a Quentin Tarantino, tutti i suoi film sono diventati dei “Cult”, e secondo me il Cult d’eccellenza è Pulp Fiction.
Da Wikipedia: “La pellicola è nota per aver ridato linfa alla carriera di John Travolta, nonché per l'aiuto che diede alle figure di Samuel L. Jackson e Uma Thurman”.
Pulp Fiction, cortometraggi che s’intrecciano tra loro, una cronologia frammentata che tiene il pubblico col fiato sospeso, non per sapere come finisce, ma per sapere il perché si è arrivati a quel punto.


Alla Seconda Parte, Ciao! Da Dino S.
Dite la Vostra!


Nessun commento:

Posta un commento

Grandi Attori, Sconosciuti ai 2000.

Cinema Solstizio Grandi Attori, Sconosciuti ai 2000 Nella storia del cinema ci sono stati dei veri a propri maestri nell’arte d...